Antipapilloma sicuro? Gardasil ritirato in Spagna!

MADRID (AFP) – Le autorità sanitarie spagnole hanno ritirato decine di migliaia di dosi del vaccino contro il cancro della cervice dopo che due ragazze cui era stato somministrato sono finite in ospedale

In una dichiarazione del governo si afferma che un lotto di circa 76.000 dosi del vaccino contro il papillomavirus (HPV) sono state quindi ritirate dal mercato dopo che due ragazze nella regione est di Valencia si sono gravemente ammalate poche ore dopo la vaccinazione.
“Una delle ragazze è uscita dal reparto di rianimazione questo fine settimana, mentre l’altra è ancora lì. Entrambe sono in condizioni stabili “ ha detto un portavoce del Ministero della Salute di Valencia. Le due ragazze erano state vaccinate la scorsa settimana secondo un programma di vaccinazioni che il governo aveva varato per le adolescenti.
Il vaccino previene la più diffusa forma di HPV, un comune virus che si diffonde attraverso i rapporti sessuali e che può provocare il cancro al collo dell’utero.
Secondo una stima delle Nazioni Unite vengono scoperti ogni anno circa 500.000 casi di cancro della cervice. Se non curato, questo cancro è invasivo e quasi sempre mortale.
Le autorità sanitarie spagnole hanno detto che una parte dei vaccini della Gardasil era distribuito in tutto il paese, destinato ai programmi vaccinali regionali, e il resto venduto nelle farmacie.
Il vaccino era disponibile per le ragazze dal 2006, idealmente prima del loro primo rapporto sessuale.
La Svezia ha recentemente annunciato di voler proporre i vaccino a tutte le bambine della scuola elementare dal 2010.

Antipapilloma sicuro? Gardasil ritirato in Spagna!ultima modifica: 2009-03-20T12:46:35+00:00da odf
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Antipapilloma sicuro? Gardasil ritirato in Spagna!

  1. Per quel che riguarda il papilloma virus non e stato dimostrato da nessuno che provoca il cancro al collo di utero.Percio la vaccinazione e completamente inutile.Dice dottor Hamer (vedi suo sito La nuova medicina germanica o leggi suoi numerosi libri) che la malattia tumorale (e anche tutte le altre) e govarnata da legge ferrea del cancro cioe e preceduta sempre da un forte trauma emotivo vissuto in solitudine.In questo specifico caso il trauma e al livello sessuale cioe:molestie sesuali,tradimento e gelosie morbose.Questi traumi valgono e provocano anche il tumore alla prostata.Che ci sia anche papiloma virus questo non vuol dire che e lui a provocare il tumore.Esempio che fa lui e seguente.C’e un incendio nel bosco e vengono chiamati i pompieri.

  2. Dottor Hamer dice che la medicina ufficiale ragiona in seguente modo.Dove c’e incendio ci sono i pompieri.Allora e ovvio che sono i pompieri a appiccare il fuoco.
    Papilloma virus c’e ma non tutte le donne che hanno questo virus hanno anche il tumore.Come dicevo prima il tumore al collo dell’utero viene causato dai traumi emotivi,molto forti,vissuti in solittudine e non risolti.Non servono interventi e la chemioterapia.
    Bisogna prima accettare l’accaduto,sapendo che dal tumore si puo guarire,trovando la strada giusta.
    Tumore si forma in seguito al trauma emotivo e in seguito al esaurimento cellulare energetico.
    Bisogna ripristinare stato energetico dell organismo attraverso varie tecniche orientali e soprattutto atraverso il cibo.Cibo deve essere fresco e VIVO.Altamente energetico!Non cibo spazzatura che troviamo nei supermarcati.
    La tecnica molto valida sono i lavaggi energetici secondo dottor Nader Butto.
    Lui consiglia cibi curativi contro ogni disturbo,passeggiate frequenti,raggi solari che sono molto carichi di energia,amore,clisteri di caffe e una bibita eccezionale fatta di fungo KAMPUCHA che e
    potente energeticamente.Ci sono anche attrezzature che aiutano riequillibrare nostre energie e sono
    attrezzature di Medicina Quantistica – medicina del futuro.
    Per interessati – libro del dott.Butto La medicina universale e il settimo senso – ed.mediterranee
    per chi vuole salvarsi dalla medicina ufficiale e dai danni che procura (in buona fede)invece che curare.

Lascia un commento